HARPC – USA – Current Good Manufacturing Practice, Hazard Analysis and Risk-Based Preventive Controls for Human Food.

Con il termine Preventive Control For Human Food viene identificato lo specifico protocollo “Current Good Manufacturing Practice, Hazard Analysis and Risk-Based Preventive Controls for Human Food“, integrato al Piano HACCP previsto dal Pacchetto Igiene Europeo.
Dal Settembre 2016 tutte le aziende alimentari americane ed estere registrate alla FDA che hanno attività di produzione, trasformazione, confezionamento, immagazzinamento alimenti, dovranno adottare un “Preventive Controls for Human Food” basate sull’analisi del rischio H.A.R.P.C (Hazard Analysis and Risk-Based Preventive Controls).
Il “Preventive Controls for Human Food” è un documento necessario per esportare negli USA che sarà obbligatorio per tutte le aziende registrate all’FDA dal Maggio 2017.

  • Audit Qualità- Le verifiche ispettive del sistema di gestione qualità.

Gli audit qualità devono essere svolti da auditor e lead auditor qualificati e competenti sulla specifica materia, avere esperienza comprovata e soprattutto essere imparziali al fine di apportare un contributo organizzativo e gestionale all’azienda.
Un caso particolare è rappresentato dagli audit svolti presso i fornitori alimentari o “audit di seconda parte”. Questa attività rappresenta un aspetto fondamentale per garantire la sicurezza alimentare lungo tutta la filiera. In particolare se si considerano le non conformità sugli approvvigionamenti, la valutazione dei fornitori e del loro comportamento può rappresentare un sistema di controllo alla fonte, capace di migliorare sensibilmente la modalità di selezione della materia prima e contestualmente limitare le possibili problematiche in fase di ricezione del prodotto

  • Consulenza ISO 9001 Ottieni la certificazione UNI EN ISO 9001

La certificazione qualità ISO 9001 ha lo scopo di dimostrare la presenza di un sistema di gestione aziendale volto ad una analisi e miglioramento continuo dell’organizzazione interna. La certificazione qualità ISO 9001 rappresenta un percorso volontario importante per quelle realtà che vogliono migliorare la loro efficienza ottimizzando tutti i loro processi aziendali a tutto vantaggio di un miglior posizionamento sul mercato.

  • ISO 22000 FSSC/TS

La certificazione ISO 22000/TS è stata pubblicata il 1° settembre 2005 e definisce i requisiti per la programmazione e la gestione della sicurezza alimentare e agro-alimentare.
E’ quindi una norma tecnica molto importante e complessa, incentrata sui principi dell’HACCP e della sua corretta applicazione.

 

CONSULENZA PRODOTTO

 

  • Certificazione BRC Food- La consulenza sul BRC Food – GSFS

La certificazione BRC Food – GSFS (British Retail Consortium) nasce con la precisa volontà di supportare i retailer nella valutazione dei propri fornitori. Elaborato per il mercato Inglese e anglosassone la Certificazione BRC Food – GSFS, rappresenta uno standard per la valutazione della sicurezza dei prodotti alimentari ad oggi riconosciuto dai principali gruppi di grande distribuzione organizzata come strumento di valutazione e qualifica dei produttori. La certificazione BRC Food – GSFS individua gli specifici elementi di un sistema aziendale focalizzando l’attenzione sulla qualità e sicurezza igienico-sanitaria dei prodotti.

  • Certificazione IFS- La consulenza IFS Food

La Certificazione IFS Food è un protocollo relativo alla sicurezza alimentare riconosciuto anche dal Global Food Safety Initiative (GFSI) il cui scopo principale è quello di rafforzare e promuovere la sicurezza alimentare lungo tutta la catena di fornitura sia nazionale che internazionale

  • IFS Logistics- Certificazione IFS Logistic

Lo standard IFS Logistics può essere applicato a tutte le attività logistiche eseguite attraverso l’utilizzo di varie tipologie di mezzi di trasporto anche pesanti, quali quelli ferroviari, marittimi e stradali, a temperature controllate (refrigerato/congelato) o a temperatura ambiente e copre tutte le spedizioni, sia nazionali sia internazionali.

 

CONSULENZA ECOSOSTENIBILITA’

 

  • UNI EN ISO 14000- Gestione dell’impatto ambientale delle attività di un organizzazione

L’Unione Europea ha recepito il gruppo di norme ISO 14000 sviluppando il Sistema comunitario di eco-gestione e audit (EMAS = Eco Management and Audit Scheme), un protocollo di sistema a cui possono aderire volontariamente tutte le organizzazioni che desiderano impegnarsi nel valutare e migliorare la propria efficienza ambientale, per fornire a tutti i soggetti interessati informazioni sulla propria gestione di questi aspetti.

  • Certificazione ISO 14064 Carbon Footprint- La Carbon Footprint e gli alimenti

La certificazione ISO 14064 – Carbon Footprint – è lo standard internazionale applicato da tutte le organizzazioni che vogliono valutare in quale misura la propria attività abbia impatto sull’inquinamento, attraverso la valutazione della quantità di emissioni di gas a effetto serra (GHG, Greenhouse Gas).

  • Water Footprint- La sostenibilità nell’utilizzo dell’acqua e gli alimenti

Nel settore agricolo, ma anche in quello industriale e domestico viene consumata e inquinata un’enorme quantità d’acqua. La certificazione water footprint aiuta l’organizzazione a dimostrare l’impegno a ridurre l’impatto che il proprio processo produttivo causa all’ambiente e, nello specifico, sul consumo dell’acqua.